Legge 81/08 simulazione esame Corso completo

Legge 81/08 simulazione esame Corso completo

La formazione del personale Addetti Antincendio prevede tre tipologie di corsi in funzione del rischio di incendio dell’attività in oggetto: elevato, medio o basso.

I moduli per il corso addetto antincendio riuschio elevato sono 4 di cui una prova pratica, ecco il programma:

Rischio di incendio elevato (durata 16 ore)

Esame addetto antincendio Esercitazione pratica
Esercitazione corso addetto legge 82/08

1 INCENDIO E LA PREVENZIONE INCENDI

  • principi sulla combustione
  • le principali cause di incendio in relazione allo specifico ambiente di lavoro
  • le sostanze estinguenti
  • i rischi alle persone ed all’ambiente
  • specifiche misure di prevenzione incendi
  • accorgimenti comportamentali per prevenire gli incendi
  • l’importanza del controllo degli ambienti di lavoro
  • l’importanza delle verifiche e delle manutenzioni sui presidi antincendio

2 LA PROTEZIONE ANTINCENDIO

  • misure di protezione passiva
  • vie di esodo, compartimentazioni, distanziamenti
  • attrezzature ed impianti di estinzione
  • sistemi di allarme
  • segnaletica di sicurezza
  • impianti elettrici di sicurezza
  • illuminazione di sicurezza

3 PROCEDURE DA ADOTTARE IN CASO DI INCENDIO

  • procedure da adottare quando si scopre un incendio
  • procedure da adottare in caso di allarme
  • modalità di evacuazione
  • modalità di chiamata dei servizi di soccorso
  • collaborazione con i vigili del fuoco in caso di intervento
  • esemplificazione di una situazione di emergenza e modalità procedurali-operative

4 ESERCITAZIONI PRATICHE

  • presa visione e chiarimenti sulle principali attrezzature ed impianti di spegnimento
  • presa visione sulle attrezzature di protezione individuale (maschere, autoprotettore, tute, etc.)
  • esercitazioni sull’uso delle attrezzature di spegnimento e di protezione individuale

I corsi per i rischi più bassi hanno durata inferiore(rischio incendio medio 8 ore e rischio incednio basso 4 ore) e i programmi sono un sottoinsieme di quellosopra riportato.

Di seguito ti presentiamo 30 domande prese a caso dal data base di oltre 600 domande a risposta multipèla per simulare l’esame scritto (quiz) del corso completo (4 capitoli).

Alla fine del test clicca su “Fine test” e se vuoi altre domande clicca su “Ricomincia

Results

#1. I liquidi di categoria A sono quelli che hanno una temperatura di infiammabilità inferiore a 21°C.

#2. I gas di combustione sono quei prodotti della combustione che rimangono allo stato gassoso anche quando raggiungono raffreddandosi la temperatura ambiente di riferimento di 15°C.

#3. Ridurre una tubazione da 70 mm a 45 mm non è mai possibile.

#4. Gli estintori e gli idranti sono misure di protezione attiva.

#5. Le vie di esodo devono essere prive di ostacoli.

#6. L’ossido di carbonio (CO) è un gas tossico.

#7. In caso di incendio in edifici civili o industriali è fatto divieto assoluto di usare i montacarichi.

#8. Durante lo stendimento di una tubazione il raccordo maschio va sempre portato:

#9. L'impianto di rilevazione automatica ha lo scopo di:

#10. Ai fini della loro pratica utilizzazione i gas sono sempre conservati in contenitori che ne impediscono la fuoriuscita, sino al momento della loro utilizzazione.

#11. L’esplosione è il risultato di una rapida espansione di gas dovuta ad una reazione chimica di combustione.

#12. L'estintore va usato avendo cura che l'operatore si trovi sopravvento.

#13. Le prese di corrente multiple devono essere sovraccaricate per evitare surriscaldamenti degli impianti.

#14. Affinchè l’uso dell’estintore sia efficace porsi contro vento.

#15. La segnaletica di sicurezza, riferita in particolare ai rischi presenti nell’ambiente di lavoro, è una delle misure di protezione .

#16. In un ambiente con presenza di gas o vapori più pesanti dell'aria le aperture di ventilazione devono essere disposte:

#17. Per lo spegnimento di un incendio normalmente si utilizza una combinazione delle operazioni di esaurimento del combustibile, di soffocamento e di raffreddamento.

#18. La CO2 è un gas tossico e non asfissiante.

#19. L’estintore deve essere verificato ogni otto mesi.

#20. In un incendio di gas da una tubazione è opportuno intercettarne la perdita piuttosto che tentare lo spegnimento.

#21. Gli estintori ad idrocarburi alogenati agiscono principalmente per:

#22. La combustione può avvenire anche senza sviluppo di fiamme superficiali.

#23. Il calore è dannoso per l’uomo potendo causare la disidratazione dei tessuti, difficoltà o blocco della respirazione e scottature.

#24. Gli idrocarburi alogenati sono sostanze combustibili usate nell’industria.

#25. La realizzazione degli impianti elettrici a regola d’arte è una misura di prevenzione.

#26. Un impianto di spegnimento automatico ad acqua a secco è caratterizzato dal fatto che tutto l’impianto è permanentemente riempito di acqua.

#27. Le misure di protezione passiva vengono studiate in fase di progetto.

#28. Una delle procedure standard contenute nel Piano di Emergenza deve riguardare:

#29. Uno degli obiettivi principali del Piano di Emergenza è l'individuazione della reazione al fuoco dei materiali.

#30. Un impianto di rilevazione incendi può essere collegato ad un impianto di spegnimento automatico.

Fine test

L’esame per addetto antincendio consiste in una prova scritta, ovvero un questionario di 30 domande  con risposte del tipo vero/falso e a risposta multipla.

Poi dopo aver superato la prova scritta, si passa alla prova orale, che verterà sugli argomenti trattati nel corso.

Infine una prova pratica che prevede lo spegnimento di un incendio con un estintore.

Per tutte le informazioni relative all’Esame di idoneità degli addetti antincendio vai sul sito dei Vigili del fuoco, facendo clic qui link.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *